Filmare o fotografare una persona: cosa si rischia?

Secondo la legge italiana, l’immagine di ciascuna persona è tutelata; ciò significa che non si può andare in giro con una telecamera o con il proprio smartphone a riprendere persone che non si conoscono senza che esse abbiano manifestato il loro consenso.

 Nello specifico, il codice civile stabilisce che se l’immagine di una persona o dei genitori, del coniuge o dei figli sia stata esposta o pubblicata fuori dei casi in cui sia consentito, ovvero con pregiudizio al decoro o alla reputazione della persona stessa o dei detti congiunti, l’autorità giudiziaria, su richiesta dell’interessato, può disporre che cessi l’abuso, salvo il risarcimento dei danni.

Questa norma vuole dire, in poche parole, che è vietata la pubblicazione o la diffusione dell’immagine altrui, quando:

  • non sia consentito dalla legge oppure non vi sia il consenso del diretto interessato;
  • in ogni caso, quando può arrecare un danno alla reputazione della persona ritratta.

La tutela è di due tipi:

  • inibitoria: il giudice ordina la cessazione della condotta lesiva e, se possibile, la rimozione del contenuto illecito (ad esempio, mediante ritiro dalla circolazione delle immagini lesive);
  • risarcitoria: la persona che vede resa pubblica la propria immagine senza consenso può chiedere il risarcimento dei danni patiti.

 

Quando si può riprendere una persona?

Secondo la legge, il ritratto di una persona non può essere esposto, riprodotto o messo in commercio senza il consenso di questa.

Fanno eccezione a questo principio, e quindi non occorre il consenso della persona ritrattata, le ipotesi in cui la riproduzione dell’immagine è giustificata dalla notorietà o dall’ufficio pubblico coperto, da necessità di giustizia o di polizia, da scopi scientifici, didattici o culturali, quando la riproduzione è collegata a fatti, avvenimenti, cerimonie di interesse pubblico o svoltisi in pubblico.

Il ritratto non può tuttavia essere esposto o messo in commercio, quando l’esposizione o messa in commercio rechi pregiudizio all’onore, alla reputazione od anche al decoro nella persona ritrattata.

Quando la legge parla di ritratto e di immagine fa ovviamente riferimento ad ogni tipo di mezzo idoneo a catture la stessa: pertanto, è indifferente che si utilizzi una macchina fotografica, una videocamera o qualsiasi altro strumento analogo.

Anche per le riprese video valgono le medesime osservazioni già fatte.

Le riprese sono lecite se c’è il consenso della persona direttamente interessata.

Il consenso non è necessario se l’individuo ripreso è persona che ha acquisito notorietà pubblica per la carica rivestita (ad esempio, un noto politico) oppure per l’attività svolta (un cantante o un attore, ad esempio).

Ugualmente, non occorre il consenso se la ripresa è effettuata per particolari fini, ad esempio didattici oppure scientifici (pensa alla rappresentazione, sui libri di scuola, di personaggi che hanno avuto grande influenza nella storia, nell’arte o nella scienza), oppure se la persona ritratta si trovava in una manifestazione pubblica (un comizio, un corteo in piazza o un concerto, ad esempio);

Se manca il consenso la ripresa è illecita.

Va comunque chiarito che la legge tutela il diritto all’immagine contro la sua diffusione, riproduzione o vendita, ovvero solo nei casi in cui la ripresa o la fotografia sia fatta al fine di divulgarla; al contrario, se il ritratto resta privato, non occorrerà chiedere alcun consenso e sarà sempre possibile fare riprese o fotografie, anche di minori.

 

Riprese video di minori: si possono fare?

Le regole appena viste sono quelle che si applicano in tutti i casi in cui in gioco c’è l’immagine di una persona, grande o piccola che sia, a prescindere dal mezzo utilizzato per “catturare” il ritratto (foto, ripresa, ecc.).

Quando ad essere coinvolti sono i minori, però, le restrizioni aumentano: ciò è dovuto ovviamente al fatto che il minore non può disporre dei suoi diritti se non attraverso la mediazione dei propri genitori o di chi ne ha comunque la rappresentanza legale (ad esempio, il tutore nel caso in cui i genitori non possano esercitare la responsabilità genitoriale).

Questo significa che non sarà assolutamente possibile fare riprese video di minori senza il consenso dei genitori, consenso che è sempre revocabile, anche dopo essere stato prestato. Ovviamente, è inibita anche la divulgazione e la commercializzazione di tali immagini, le quali possono avvenire solo a determinate condizioni.

Se i bambini, però, vengono immortalati durante eventi pubblici, valgono le regole esposte sopra: non occorre chiedere ai genitori alcun permesso.

Di conseguenza, sarà necessaria la liberatoria dei genitori solamente quando la foto abbia come oggetto esclusivo (o prevalente) un minorenne ben identificabile.

Stesso dicasi nel caso in cui la ripresa video del minore non venga divulgata o resa pubblico in alcun modo: anche in un’ipotesi del genere non si tratta di un comportamento vietato e non occorre il consenso dei genitori.

Alla luce di quanto detto sinora possiamo dire che è possibile fare riprese video di minori purché vi sia l’espresso consenso dei genitori o, in mancanza, del tutore o di altro rappresentante legale.

La mancanza del permesso comporta il rischio di incorrere in sanzioni di tipo civile e, in certi casi, anche di tipo penale.

Chi fotografa un bambino venendo meno alle regole viste nei paragrafi precedenti rischia di dover pagare ai genitori il risarcimento dei danni, da stabilire in base al pregiudizio economico concretamente patito a seguito dell’utilizzo illecito della ripresa video del minore, oppure in via equitativa secondo il prudente apprezzamento del giudice.

Oltre al risarcimento dei danni, il fotografo che ha impiegato illegittimamente (cioè, senza consenso) l’immagine di un minore, potrebbe essere condannato dal giudice a rimuovere la ripresa video resa pubblica, al fine di evitare ulteriori pregiudizi al minore e alla sua famiglia.

Le riprese video di minori possono costituire addirittura reato se esse:

  • vengono divulgate e rese pubbliche con lo scopo di denigrare oppure offendere i soggetti ripresi (reato di diffamazione);
  • vengono utilizzate a fine di lucro o con lo scopo preciso di danneggiare chi è ritratto;
  • la ripresa è effettuata all’interno di una privata dimora, senza consenso del proprietario. In un caso del genere si configura il reato di illecite interferenze nella vita privata, a prescindere dal fatto che il video venga reso pubblico o meno;
  • trattandosi di minori, inoltre, se le riprese ritraggono minorenni coinvolti in attività sessuali esplicite, reali o simulate, oppure riguardano qualunque rappresentazione degli organi sessuali di un minore per scopi sessuali, si configura il reato di pornografia minorile.

% Commenti (59)

Buona sera , e se io vedo una persona che commette un regato e lo fotografo x farlo vedere ai carabinieri e/o vigili urbani cosa mi succede ? grazie

Avvocato Di Carlo

Denunciare i reati è dovere di ogni cittadino, anche con prove alla mano.

Mia moglie ed io siamo in fase di separazione viviamo ancora assieme , mia figlia mi ha detto mia figlia ha quindici anni , che la mamma la fotografa e le fa video in mia assenza , mia figlia non vuole e la sua mamma dice che le sta mandando a dei nuovi suoi papà, posso denunciare il fatto al tribunale dei minori grazie

Io ho fatto un piccolo filmato nel cortile del palazzo dove abito,dal balcone, a quattro ragazzini che giocavano con le bici e il pallone, e l’ho mandato a la padrona di casa per prendere i provvedimenti.Sono stato minacciato dai genitori dei bambini con la denuncia ai carabinieri.cosa mi può succedere? Grazie

se faccio un video a dei minori che schiamazzano e cercano di devastare il parco giochi (pubblico) sotto casa mia e lo porto ai vigili per poter identificare i colpevoli commetto reato?

Abito in una zona privata con 7 abitazioni singole ed una strada di accesso privata unica per tutte le 7 abitazioni, di cui siamo proprietari ciascuno di 1 settimo, la vicina confinante, lei e suo marito hanno ripreso con un video sia me 51 anni che mio figlio minore di 11 anni alla guida della mini moto di mio figlio sulla strada di accesso, senza chiedermi l’autorizzazione e non so che cosa vogliono fare con quel video, abbiamo già avuto diverbi per una siepe di mia proprietà ed alle giuste distanze legali, si lamentavano che alcune foglie o in caso di potatura cadevano sulla loro proprietà , sono gli unici vicini con cui non vado d’accordo a causa della loro arroganza e presunzione , volevo un consiglio di come comportarmi per il video che hanno fatto senza chiedermi l’autorizzazione immaginando che lo vogliono utilizzare contro di me perché secondo loro diamo fastidio con la minimoto.

Avvocato Di Carlo

Per prima cosa bisogna capire se, realmente, è stato fatto un video e che contenuti abbia.
Dalla sua narrazione non sembra che il comportamento di un padre e un figlio, alla guida di una mini moto in una strada privata, possa avere dei connotati “ricattabili”, dunque non mi preoccuperei più di tanto.

Salve , vorrei chiederle una informazione.Abbiamo un appartamento di proprietà ed abbiamo un inquilino moroso già abbiamo fatto tutta la pratica con l’avvocato per sfratto per morosità ma per causa covid dovrebbero ripartire ad Ottobre 2021.La mia domanda è questa : Il giorno che avviene lo sfratto con l’ufficiale giudiziario posso riprenderlo ???? Ossia posso riprendere sia l’inquilino moroso e sia l’ufficiale giudiziario!!! Grazie per la vostra risposta .Buonasera.

Posso fotografare il vicino di casa se sta bruciando resti di potature in piena estate nel suo terreno aperto ed vi e’ divieto regionale di appicare incendi?

Ho scoperto che i miei vicini hanno ripreso con il loro smartphone – più di una volta – i miei due figli minorenni mentre girano in bicicletta. Non so quale utilizzo vogliano fare queste persone (anche se lo immagino, avendo avuto in precedenza con queste persone alcuni problemi di interpretazione proprio relativamente all’area in cui i miei figli girano in bici). Ritengo però che tale vicenda esuli dal fatto che queste persone riprendano due minorenni senza il consenso dei genitori.
Grazie per la sua risposta.

Avvocato Di Carlo

In realtà non mi ha posto alcuna domanda

Buon giorno ho il mio vicino che fa sempre dispetti da pezzi di carta sotto la porta , manomette l’ascensore x non farlo usare , l’amministratore non prende provvedimenti,quando richiamo questa persona e molto incivile e maleducata posso registrare un video in sua presenza x le bugie che racconta a riguardo di cio che commette e le risposte e le minacce nei miei confronti ,grazie

Buongiorno, mio figlio 12 enne è stato ripreso da un compagno in classe. Il video è stato poi publicato nella chat di classe e mio figlio preso in giro. Ci sono gli estremi per agire? La scuola che vieta l’uso del telefonini in classe ne è responsabile?
Grazie.

Avvocato Di Carlo

Bisogna capire dove è stato girato il filmato e il contenuto. Ad ogni modo, per come descrive la situazione, sembrerebbero esserci gli elementi per la tutela dell’immagine di suo figlio.

RAFFAELE DI LORETO

fare riprese video o foto durante una festa o un pranzo in cui ci sono un centinaio di persone (escludendo i minori)quindi riprendere ad esempio una tavolata di persone oppure un gruppo musicale con vicino altri adulti che fotografano e’ reato?

Avvocato Di Carlo

perche dovrebbe essere un reato?

Dottore avvocato,,se qualcuno ci gira un video o ci fotografa ,senza il nostro consenso e reato? Diffamare e calunniare qualcuno con dei video o foto compromettenti girati senza il nostro consenso e reato?

Avvocato Di Carlo

Se vengono diffusi video o foto, anche compromettenti, ove ritraggono la persona senza il suo consenso, tale condotta potrebbe costituire reato.

Salve avvocato,le scrivo perché quattro ragazzi,fermati da poliziotti in borghese, stavano bevendo birra comprata illegalmente. Durante la visualizzazione dei documenti,i ragazzi (maggiorenni) sono stati filmati dalla collega senza il loro consenso. Quindi le chiedo se è possibile, da parte della polizia,filmare senza avere il consenso della diretta persona.

Avvocato Di Carlo

Il punto è sempre quello della non divulgazione del filmato o l’oscuramento dei volti per la tutela della privacy

Buongiorno vorrei sapere se è reato fotografare e riprendere il mio vicino di casa sul pianerottolo del condominio o sulle scale mentre porta il suo cane a fare i bisogni sul terrazzo condominiale! Premetto che l’ho comunicato all’amministratore che ha fatto orecchie da mercante.. io vorrei mostrare le foto durante l’assemblea a tutti i condomini per renderlo noto ! Quindi vorrei sapere se è reato.. grazie

Avvocato Di Carlo

La ripresa non deve essere denigratoria ne deve essere diffusa

Buon giorno se mi filmano a mia insaputa una sequenza di salire e scendere da un furgone della mia ditta nelle riprese siamo io e una donna
Quindi si vede solo salire e scendere possono riprendermi e ipotizare cose mai avvenute

Buon giorno se mi filmano a mia insaputa una sequenza di salire e scendere da un furgone della mia ditta nelle riprese siamo io e una donna
Quindi si vede solo salire e scendere possono riprendermi e ipotizare cose mai avvenute

Vorrei sapere se la polizia locale ha diritto di fotografare all’interno della mia automobile ?

Avvocato Di Carlo

Dipende il contesto

Premetto che la mia ex moglie mi ha denunciato per stalking e dopo un lungo processo sono stato assolto per non aver commesso il fatto.
Ora per proteggermi dalle menzogne della signora (temo possa ancora denunciarmi per finti maltrattamenti) filmo ogni nostro incontro in occasione della consegna di nostra figlia (i filmati non vengono diffusi).
La signora è molto infastidita e mi ha comunicato di smetterla.
Sto facendo reato?
Posso usare questi filmati in Tribunale se la signora racconta il falso?
Come posso tutelarmi ulteriormente?
grazie

Buongiorno Avvocato ,
Volevo chiedere un informazione , io lavoro per un azienda privata che fornisce sevizi a terzi , è mi è stato chiesto di fare dei video dall’azienda a cui prestiamo servizio .
il video che mi è stato chiesto , è un tutorial sul corretto funzionamento di tornelli dotati di termo scanner , l’o stesso dotato di Webcam con riconoscimento Viso , il tutto dicendomi di realizzare tale video , per verificare lo stato di funzionamento .
Realizzato tale video , dove detrae l’immagine nitida con mascherina e senza della mia persona più audio , procedevo a consegnare tale materiale a scopo di verifica , e non per diffusione dello stesso.
Ma da un paio di mesi a questa parte , ho notato che il video da me effettuato che ritrae la mia persona, è stato caricato sul portale dell’azienda che riceve il nostro servizio con visualizzazione da parte di tutte le ditte che lavorano per essi , quindi interne /esterne , senza chiedere consenso alcuno.
Domanda , in questo caso come devo comportarmi?
la ringrazio anticipatamente.

se un alunno fa un video in ambiente scolastico ad altri alunni e il genitore, mentre controlla il telefono del figlio, scopre di questo video e lo divulga al gruppo whatsapp dei genitori e dei professori, come funziona la situazione in questo caso?

Avvocato Di Carlo

Dipende dal contenuto del video

Salve avvocato
Ho avuto una “diffida uso improprio di riprese foto e video” da parte di pubblici ufficiali che hanno sanzionato me e la mia compagna.
I suddetti agenti hanno applicato un abuso di una ordinanza comunale relativa al “divieto di stazionamento” emanata dal sindaco di Palermo e relativa all’emergenza epidemiologica, ma poiché l’area dove ci trovavamo (alta montagna) non era compresa tra le aree cittadine specificate nella suddetta ordinanza, ed ho filmato per avere a mia difesa una testimonianza dell’accaduto da utilizzare in eventuale ambito legale.

Potrebbe dirmi se sono tenuto a dare comunicazione via pec ai carabinieri della cancellazione del video che documenta l’abuso da parte degli agenti???
So già di certo tramite vari suoi colleghi che si possono filmare gli agenti anche in volto per il solo uso in ambito privato o legale.
Quindi non so come agire!
Devo dare comunicazione dell’avvenuta cancellazione?
Anche se non è mia intenzione divulgare pubblicamente il contenuto video in questione?

Avvocato Di Carlo

E’ necessario capire da chi ha ricevuto la diffida alla cancellazione del video e per quale motivo.

Buongiorno.. ho un figlio di 5 anni e sono in fase di separazione.. l’uomo con cui vivo (padre di mio figlio ) non riesco a dire la parola marito quando si tratta di lui. Non accetta il fatto che è finita, e mi sta facendo vivere un incubo in casa, mette dei registratori nascosti in casa per sentire con chi parlo, quando torna dal lavoro inizia a provocarmi a tal punto che iniziamo a litigare, e appena vede che io mi sto scaldando tira fuori il telefono e si mette a farmi video, io disperatamente piango e gli chiedo di non filmarmi, mentre lui continua ridendo, e provocando ancora di più. Dicendo che lo farà vedere a tutti. Quando la casa è in disordine lui scatta foto ovunque per farle vedere alla gente. Mi minaccia ogni giorno dicendo che farà di tutto per portarmi via il bambino, infatti le sta provando tutte, cercando di filmarmi o registrarmi appena cado nelle sue provocazioni ed offese.. Io ho paura stare in casa con una persona così. Che le sta provando tutte pur di mettermi in cattiva luce, perché non accetta che io lo voglio lasciare. Voglio solo sapere se tutto questo è normale?!

Avvocato Di Carlo

Assolutamente non è normale. Alcune condotte del signore potrebbero anche configurare reati, per cui Le consiglio di far presente tutto ciò all’avvocato che La sta seguendo nella fase della separazione al fine di prendere i provvedimenti del caso.

Buon pomeriggio,

io ho fatto dei video ad una ragazza di 16 anni per soli fini di tutela della mia persona. Sono stato querelato dai genitori della ragazza per un piccolo incidente stradale con lievi conseguenze che però, come spesso accade in questi casi, sono state evidentemente gonfiate su consiglio del loro legale. Ho filmato la ragazza esclusivamente per strada mentre camminava solo per dimostrare che sta bene visto che, ad oggi, dichiara che ancora non è guarita (dopo un anno dall’incidente). Posso usare questi video in tribunale per tutelare la mia persona?

Grazie in anticipo.

Avvocato Di Carlo

Non conoscendo il contenuto del video non è possibile rispondere al suo quesito

Il consenso deve essere sempre esplicito, scritto o lo si può evincere dal contesto del video? Esempio, nelle riprese filmo una persona amica che non mi ha mai detto di non voler essere. Sia in luoghi pubblici i spazi aperti, interagisce anche nel video ecc ecc, compresi quelli in live. Ora esige la rimozione degli stessi perché dice di non aver firmato nessuna liberatoria. Può farlo?

Avvocato Di Carlo

il consenso alla registrazione è un conto, il consenso alla diffusione è un altro.
Occorrono entrambi per diffondere il video, possibilmente scritto.
saluti.

Buongiorno,
Le chiedo cortesemente un parere in merito ad un episodio accaduto alla mia azienda,
Un cliente lamentoso dei Ns servizi ci ha minacciato di fare dei video lesivi nei confronti della Ns azienda da pubblicare sui social, per quieto vivere esso è stato rimborsato al 100%. Il soggetto ha comunque provveduto a pubblicare i video su Youtube e su altri Blog online del settore, i video sono stati girati all’interno della Ns azienda, oltre che il personale a volto scoperto durante alcune fasi di lavoro. Durante il video tutto è stato commentato calunniando e facendo dichiarazioni false senza che nessuno si accorgesse che lui stesse filmando, immagino utilizzando una telecamera nascosta o facendolo con destrezza. Quali azioni potrei intraprendere nei confronti di questo soggetto?

Avvocato Di Carlo

Dalla sua narrazione sembrerebbero emergere alcune ipotesi di reato a carico del soggetto.
Le consiglio di rivolgersi ad un avvocato penalista per la valutazione del caso.
Saluti

Serenella Ciproni

Buongiorno avvocato, il mio ex marito scambia il cellulare con la figlia che vive con me e la ragazza scopre che il padre ha filmato parti intime di donne compresa una minore ad una cena tra amici, si può denunciare?
Mia figlia mi ha consegnato i video
Premetto che nel 2019 il mio ex marito è stato indagato per lo stesso reato fatto in un supermercato
Grazie

Avvocato Di Carlo

Si signora, si può denunciare.

Avvocato Buongiorno,
Ho sul mio Telefono foto e filmati della mia ex ,non lesivi ,ne scabrosi, alcuni inviati ai suoi familiari Su loro richiesta o per cordialità , Tanti è Tante ( praticamente Tutte ..anche a Lei ) che rimarranno Privati Ricordi Importanti per ME
Ora la Mia Ex , mi ha intimato di cancellarle Tutte ! adducendo che sono foto Sue c’è la Privacy ,anche se è palese che non dispiacevano affatto anche lei al di là della Timidezza ad essere Ritratta a ME capita perché non sono particolarmente fotogenico.
Dice che può farlo ( sentito avvocato )
Se effettivamente può farlo.. in che modo può farlo , ed in che modo IO Posso Tenermi questi Bellissimi Ricordi, che ovviamente non verranno divulgati .
Grazie Saluti

Ho fatto un video della mia vicina del primo piano, che scuote le lenzuola nel mio giardino, come posso agire contro di lei? Dato che sn anni che litighiamo perché e lei dice di non farlo

Avvocato Di Carlo

Non ha specificato che vivete in un condominio o meno, perché, nel primo caso, il regolamento condominiale può vietare di sciorinare i panni al balcone.
Ad ogni modo, si tratta di situazioni che andrebbero regolate fuori dalle aule giudiziarie.

buongiorno avvocato , mia figlia (minorenne) ed io siamo stati filmati da un condomino alla finestra di nascosto mentre eravamo nel giardino condominiale con il nostro cane.
con questo video e’ stato segnalato all’amministratore che non abbiamo raccolto , purtroppo , un paio di bisogni dell’animale.
ammetto la mia colpa e non si ripetera’ , ma questa cosa che e’ stata fatta e’ legale ?
ci sono gli estremi per muoversi legalmente ?
grazie.

Avvocato Di Carlo

La risposta alla sua domanda è nel contenuto dell’articolo.

Buon giorno io abito in una villetta formata da 3 appartamenti il proprietario ci ha affidato il piano terra con giardino da sistemare.. abbiamo tolto l’erbacce fatto crescere bel prato ..ma ci siamo resi conto che la inquilina de piano di sopra ci riprendeva senza nostro permesso.. purtroppo le cose sono degenerate perché la signora mi ha minacciato e cercato di investirmi fatta denuncia 19.12.21 ora il maresciallo mi ha detto di mettere telecamera oky fatto lei entrava nel giardino lo stesso ..il maresciallo ha detto mette rete e telo verde fatto .. ora però mi riprende me e mio marito dal terrazzo posso fare una denuncia di stolcking?

Avvocato Di Carlo

Dal racconto narrato non parrebbero emergere profili relativi al reato di stalking; tuttavia ciò non esclude che possano configurarsi altre ipotesi di reato.

Buongiorno Avvocato, siamo un’Orchestra amatoriale di 11 elementi formatasi da qualche anno per scopi ricreativi e abbiamo fatto un periodo in cui abbiamo suonato in piazze e teatri e dove siamo stati ripresi con foto e video che abbiamo regolarmente pubblicato sulla nostra pagina facebook e yuotube. Da qualche mese 3 elementi si sono staccati dall’Orchestra, per incomprensioni e motivi interpersonali e, due di questi, hanno depositato da qualche mese il nome dell’orchestra (e allo stato la domanda è in esame e non risulta ancora registrato il marchio); a sua volta, anche uno dei restanti 8 componenti, fra l’altro fondatore del gruppo, ha posto in essere la stessa procedura di deposito del nome dell’orchestra (idem in esame e non ancora registrato).
Per quanto, i 3 componenti pretendono adesso che tutti i video e le foto che fanno parte della pagina dal 2019 ad oggi vengano tolte in quanto rivendicano la proprietà del marchio, intimando azioni legali nei confronti dei rimanenti componenti.
Le chiedo, cortesemente, se quindi è obbligatorio togliere tutti i contenuti video e fotografici delle esecuzioni dell’Orchestra e se in tal senso possono i 3 elementi adire ad azioni legali.
La ringrazio per la risposta. Distinti saluti.

Avvocato Di Carlo

In linea di principio i diritti esclusivi di cui al marchio sono conferiti con la registrazione e, pertanto, gli effetti della prima registrazione decorrono dalla data di deposito della domanda di registrazione del marchio.
Tenga conto, inoltre, che i video dovrebbero ritrarre la band in una composizione differente, che non esiste più, dunque la situazione non coinciderebbe con quella di cui alla registrazione.
Saluti.

Buon giorno, sono un po’ confuso, sul suo sito si parla di
“Le riprese sono lecite se c’è il consenso della persona direttamente interessata. Il consenso non è necessario se l’individuo ripreso è persona che ha acquisito notorietà pubblica per la carica rivestita (ad esempio, un noto politico) oppure per l’attività svolta (un cantante o un attore, ad esempio).”
in molti altri siti dicono che il problema possa essere solo se vengono pubblicati.

Avvocato Di Carlo

Bastava leggere l’articolo fino in fondo e capire che il problema si pone se le riprese vengono pubblicate senza il consenso dell’interessato.

Gentile avvocato ho filmato una persona mentre si appropria e di alcune piantine appena messe in vaso nel giardino aperto al pubblico,ma di proprietà privata, posso pubblicarlo su Facebook?

Avvocato Di Carlo

Che motivo c’è di pubblicarlo? Se sente questo dovere civico, porti il filmato in caserma.

È successo che un ragazzo ha pettinato mio figlio in classe durante un attività di gruppo. E un altro ragazzo ha filmato tutto e messo su Instagram senza che mio figlio lo sapesse. È venuto a sapere dopo 2giorni circa. Posso denunciare questi due ragazzi?

Avvocato Di Carlo

Dipende dal contenuto del video, se è diffamatorio e\o denigratorio.

Gentile Avvocato,
Non da molto tempo ho affittato una camera in un appartamento in condivisione con un’altra persona. Il contratto è un 4+4, si condividono gli spazi comuni ma la stanza è privata. Un giorno sono tornato a casa dal lavoro e mi sono accorto che nella mia assenza il coinquilino entrava nella mia camera per controllare nell’armadio, cassetti, borse, ecc. Conosco da poco questa persona e non mi fido di lui. Dopo questo episodio ho deciso di chiudere la stanza a chiave ma ho il pensiero che se lui vuole la mia porta può aprirla lo stesso quando non ci sono. Per motivi di tutela ho la necessità di lasciare nella camera personale un registratore quando sono fuori casa finché riuscirò a installare una telecamera. Sto commettendo un reato?
In attesa di riscontro, porgo cordiali saluti.
Giovanni

Avvocato Di Carlo

La registrazione di una conversazione (ove chi registra non è presente sui luoghi) si chiama intercettazione ed è vietata dalla legge che disciplina i casi in cui può essere disposta (solo su ordine del magistrato)
Non comprendo l’utilizzo di un registratore audio se, ciò che teme, è l’ingresso di una persona nella sua stanza.

Lascia un commento

WhatsApp Contattaci su WhatsApp